SHARE

In questi giorni stiamo partecipando ai laboratori scolastici del progetto Be Sustainable, per capire e analizzare i 17 obiettivi dello sviluppo sostenibile, stabiliti dall’ONU nel 2015 e che ci porteranno al 2030 verso (speriamo) un futuro più accogliente, pulito, sostenibile, inclusivo e giusto.

Durante la discussione in classe è stato evidente, a me ed ai compagni, che le politiche dell’ONU, la comunicazione dei 17 SDGs e la coalizione dei Governi per contribuire all’agenda 2030 sono passi importanti ma non sufficiente per costruire le basi di un mondo nuovo più sostenibile.

Alcune slide ci hanno aiutato ad individuare dei comportamenti quotidiani, che si rifanno al buon senso e alle buone abitudini, e che possono già essere considerati un bell’impegno per la causa… Tipo:

  • Risparmiare elettricità collegando le apparecchiature a una presa multipla e spegnendole quando non vengono utilizzate.
  • Pagare le bollette online o tramite cellulare, non stampare. Nessun documento, nessuna necessità di abbattere alberi e foreste.
  • Informarsi, parlarne, condividere, socializzare le informazioni con compagni e compagne per aumentare il livello di consapevolezza delle persone.
  • Scegliere di acquistare da aziende che conosci che hanno pratiche sostenibili e non danneggiano l’ambiente.
  • Seguire le notizie locali e alzare l’attenzione, criticamente, su ciò che avviene intorno a noi.

Insomma, piccole azioni, per un grande cambiamento. Ci proveremo, è una sfida stimolante!

Andrea (Modena)

 

Tutta la guida è consultabile qui: http://www.un.org/sustainabledevelopment/takeaction/